Notizie da Reggio Calabria

“Gli anni belli”, struggente amarcord dell’adolescenza e degli anni ’90

0


L’adolescenza di una ragazza, e sullo sfondo quella di una nazione, viene narrata attraverso la lente d’ingrandimento di chi negli anni Novanta adolescente lo era davvero, con tutte le turbolenze e le contraddizioni di un’età difficile da vivere e anche da rappresentare.
“Gli anni belli”, debutto nel lungometraggio di finzione di Lorenzo D’Amico De Carvalho (nipote di Suso Cecchi D’Amico), al cinema dal 7 febbraio per Bendico, potrebbe essere definita un’opera di formazione che segue il fortunato filone della commedia all’italiana. Protagonista, la sedicenne Elena (Romana Maggiora Vergano), pasionaria in erba, fan dei Nirvana, che nell’estate del 1994 si impegna in politica, tra coloro che cercano di far cadere il governo appena formato. Come ogni anno, la ragazza viene costretta dai genitori Eugenio (Ninni Bruschetta), burbero insegnate di greco, e Adele (Maria Grazia Cucinotta) a trascorrere le vacanze nello stesso identico campeggio che loro frequentano sin dagli anni ’70. Nonostante lo scetticismo iniziale, Elena trascorrerà l’estate più esaltante della sua vita, assieme a un gruppo di ventenni, tra rivoluzioni, lacrime d’amore, falò al mare, giochi in spiaggia, sorprese, rivelazioni e trombe marine.
Il film, presentato ieri alla stampa in videoconferenza, è tratto da un soggetto inedito della messinese Anne-Riitta Ciccone, moglie del regista e co-sceneggiatrice. «Lorenzo ha un grande senso della commedia all’italiana insito nel dna così, quando cercava il progetto per un’opera prima, ho pensato a “Gli anni belli”, un testo rimasto nel cassetto per tanto tempo». «Il soggetto di partenza era più centrato su un coming of age sentimentale – ha sottolineato Carvalho – con la protagonista che voleva essere riconosciuta come adulta attraverso i rapporti sentimentali e d’amicizia. Nella versione definitiva ho aggiunto l’elemento dell’impegno politico che ha molto caratterizzato la mia vita in quella…



Fonte calabria.gazzettadelsud.it 2022-02-01 10:00:19

Leave A Reply