google-site-verification=uWutfzsCgrF3zYaX49GJ0owdoHNdy74RYNoxhQ8ubZc
Notizie da Reggio Calabria

I custodi del Dna dei centenari sardi: “Così esporteremo la longevità”

0



“Voi giornalisti da 7 anni a questa parte ci chiedete qual è il segreto dei centenari sardi. Il Dna può pesare per circa il 20-25%. Poi c’è l’alimentazione e quanto influisce questa voce è quello che vogliamo stabilire da un punto di vista scientifico. Ci sono anche gli stili di vita: possiamo assicurare che i nostri centenari campano bene anche perché, oltre al Dna e alla dieta, hanno l’affetto di tutti noi. Sono coccolati”. La genetica, i prodotti di una terra ‘benedetta’ dalla natura, una fitta rete sociale: è il perimetro che racchiude i segreti di lunga vita di una delle Blue Zone del pianeta, l’Ogliastra.

I suoi cittadini hanno ingaggiato una lunga battaglia giuridica per ‘blindare’ un patrimonio: i campioni genetici e le informazioni della famosa Banca dei centenari, che era stata venduta all’asta e rischiava di finire in mano a una company privata britannica. Oggi “siamo noi i custodi del nostro sangue e vogliamo iniziare a studiarlo”. Missione: esportare la longevità. Almeno la componente che può essere condivisa, finendo sulle tavole di chi vive fuori dai confini sardi, spiega all’Adnkronos Salute Flavio Cabitza, presidente dell’Associazione per la tutela dell’identità ogliastrina e della Barbagia di Seulo.

In queste vesti, è lui sulla carta il custode del Dna dei centenari, che viene al momento ospitato a titolo gratuito nei locali dell’università di Sassari. Intanto, l’associazione lavora a progetti di studio. Uno in cantiere, che potrebbe a brevissimo essere varato, verrebbe condotto con l’università di Cagliari. L’idea è di andare a studiare – su campioni che verrebbero presi negli ossari del territorio – i batteri orali e il microbioma dei centenari e poi testare in laboratorio quanto raccolto con vari alimenti dell’area. Un’area ricca di prodotti: “Olio, vino Cannonau – cita Cabitza – ma penso anche alle pere di San Giovanni, che nascono sui campi non coltivati, ed è stato osservato che hanno…



Fonte www.adnkronos.com 2022-09-29 16:47:59

Leave A Reply