Notizie da Reggio Calabria

Pediatra Gangemi: “Con bambini fondamentali le regole di farmacovigilanza”

0



Abuso di antibiotici, ricorso a farmaci inutili: in età pediatrica il rischio di effetti collaterali e reazioni avverse è dietro l’angolo. “Di questo si occupa la farmacovigilanza in età pediatrica, che dalla nascita ai 16 anni ha un ambito piuttosto delicato d’intervento perché gli studi clinici spesso non coinvolgono bambini – o comunque non sono rappresentati in numero adeguato – e questo può portare a somministrare nei piccoli i farmaci usati negli adulti, con il metodo empirico di ridurre la dose”. Così il pediatra Michele Gangemi, curatore della rubrica ‘Farmaci e bambini’ sul portale farmacovigilanza.eu del Centro regionale di farmacovigilanza della Regione Veneto, in un’intervista ad ‘Alleati per la Salute‘, portale dedicato all’informazione medico-scientifica realizzato da Novartis.

“Il dosaggio dei farmaci – spiega Gangemi – dovrebbe essere almeno collegato al peso, rispetto alla sola fascia d’età, perché nei piccoli la farmacocinetica”, cioè la velocità di assorbimento e distribuzione del farmaco per dare l’effetto terapeutico, “è diversa rispetto all’adulto e le reazioni avverse possono avere frequenza e caratteristiche differenti, in base all’età”. Gli antibiotici, ad esempio, “che sono i farmaci più usati nei bambini sani con infezioni respiratorie recidivanti – sottolinea il pediatra – spesso sono somministrati in sospensione orale e il farmaco va diluito secondo prescrizione. Qui il pediatra, nel dialogo con i genitori, dovrebbe non dare per scontato che la diluizione della polvere avvenga nel modo corretto e fornire anche indicazioni per la sua conservazione, soprattutto nella stagione estiva, quando la temperatura si alza. E’ importante quindi che faccia attenzione non solo al dosaggio e alla conservazione del farmaco, ma ricordare inoltre che alcuni antibiotici possono dare fotosensibilità“, cioè dermatiti innescate dall’esposizione ai raggi solari, “quindi assicurarsi che il bambino eviti di…



Fonte www.adnkronos.com 2022-08-05 11:46:59

Leave A Reply