Notizie da Reggio Calabria

L’ultimo caso a Messina. Dieci suicidi in carcere in 40 giorni, il garante. “Forte

0


Nei primi 40 giorni dell’anno negli Istituti penitenziari si contano già dieci suicidi. L’ultima è una giovane donna ristretta nel carcere di Messina che si è tolta la vita ieri sera. Ai dieci suicidi si devono aggiungere quattro decessi classificati come per cause ancora da accertare.
Sono numeri che non possono non allarmare e che evidenziano una netta crescita rispetto agli ultimi anni».
Lo afferma il Garante nazionale delle persone private della libertà esprimendo «forte preoccupazione» e ribadendo «l’urgenza di garantire alle persone detenute, e al personale penitenziario chiamato a fare fronte a una situazione particolarmente difficile, un più efficace supporto, sia in termini qualitativi che quantitativi». La tutela della salute psichica «sia priorità di tutti a partire dal prossimo capo del Dap», è il suo auspicio.

Il carcere Gazzi di Messina

Le Istituzioni dello Stato, compreso il Garante nazionale, “hanno il dovere di dare una risposta tempestiva alle esigenze specifiche e alle vulnerabilità delle persone private della libertà. Per questo occorre con urgenza riavviare un dialogo produttivo sull’esecuzione penale detentiva e trovare soluzioni alle tante difficoltà che vivono le persone ristrette e chi negli Istituti penitenziari opera. Così come occorre trovare risposte effettive alla criticità dell’affollamento, situazione accentuata dalla pandemia. È solo a partire da tale ampio confronto che si può arrivare a trovare un percorso comune volto a ridurre le…



Fonte calabria.gazzettadelsud.it 2022-02-10 18:01:00

Leave A Reply