Notizie da Reggio Calabria

A Expo 2020 Bracco presenta ultime applicazioni dell’intelligenza artificiale nella

0



In occasione di “Health & Wellness Week” di Expo 2020 Dubai, il Gruppo Bracco, in qualità di Official Gold Sponsor del Padiglione Italia, ha presentato le ultime applicazioni dell’intelligenza artificiale in campo medico-scientifico durante il forum “Intelligent imaging: beyond the future and back to mind” a cui ha partecipato un esperto d’eccezione: Charles Kahn, Vicepresidente del dipartimento di Radiologia all’Università della Pennsylvania e direttore della rivista scientifica Radiology: Artificial Intelligence.

“L’intelligenza artificiale – ha affermato Charles Kahn – può aiutare ad aggiungere valore alla radiologia diagnostica durante tutto il processo di consultazione. L’Ia può aiutare a selezionare l’esame più appropriato, ottimizzare il modo in cui l’esame viene eseguito e migliorare la qualità dell’immagine. I radiologi possono applicare i sistemi di Ia per rilevare le anomalie, formulare una diagnosi e fornire raccomandazioni per il follow-up”.

Durante i lavori è stato inoltre anche illustrato ‘AIforCcovid‘, il progetto di ricerca multicentrico no-profit portato avanti da Bracco Imaging e dal Centro diagnostico italiano (Cdi), la struttura healthcare del Gruppo guidato da Diana Bracco. Un progetto volto a prevedere, grazie alla banca dati ‘AI-for-COVID Imaging archive’ che contiene già migliaia di esami radiologici e che è a disposizione dell’intera comunità scientifica internazionale, l’evoluzione clinica della malattia Covid-19.

Basato sull’intelligenza artificiale applicata all’imaging diagnostico, il progetto sta permettendo a medici e operatori sanitari di avere a disposizione il database AI-for-Covid Imaging Archive (https://aiforcovid.radiomica.it/) di immagini radiografiche di pazienti Covid utili per comprendere in anticipo il decorso della malattia nei pazienti colpiti da Covid consentendo terapie personalizzate e più…



Fonte www.adnkronos.com 2022-02-01 14:49:09

Leave A Reply